Glossario di termini relativi al software libero

Questo manuale contiene una lista di termini relativi al software libero.

Termini

  • Copyleft: È un utilizzo particolare del copyright per essere sicuri che una parte di un software e ogni sua versione modificata e distribuita rimanga software libero. L'esempio principale di una licenza software con copyleft è la GNU General Public License
  • Distribuzione: Una configurazione del software compreso in un sistema operativo. Il software può variare a seconda dell'obiettivo della distribuzione. Ad esempio, la configurazione del software di Musix è pensata per la produzione di musica.
  • Distribuzione (Legale):
  • DRM: Gestione digitale delle restrizioni [N.d.t. Dall'inglese Digital Restrictions Management]
  • Software libero: Il software libero è il software che rispetta la tua libertà. Per essere considerato software libero il software deve rispettare:
    • La libertà di eseguire il programma, con ogni scopo (libertà 0).
    • La libertà di studiare come funziona il programma, e cambiarlo in modo che esegua quello che vuoi tu (libertà 1). Avere l'accesso al codice sorgente è un prerequisito di questa libertà.
    • La libertà di ridistribuire copie così da poter aiutare il tuo prossimo (libertà 2).
    • La libertà di distribuire copie della tua versione modificata ad altre persone (libertà 3). Facendo questo puoi dare all'intera comunità la possibilità di trarre beneficio dai tuoi cambiamenti. L'accesso al codice sorgente è un prerequisito.
    • Consulta: La definizione di software libero
    • Citazione: "Free as in speech, not as in beer." [N.d.t. Questa frase è motivata dal doppio significato della parola "free" in inglese, in italiano il problema non sussiste]
  • Freeware: Software proprietario che è distribuito senza garanzia. Questo tipo di software non deve essere confuso con il software libero perché esso non rispetta la tua libertà.
  • GNU General Public License (GPL)
  • GNU's not Unix! (GNU): GNU è un sistema operativo Unix-like composto da software libero. I pacchetti software GNU sono spesso abbinati al kernel Linux formando così il sistema operativo GNU/Linux.
  • Linux: Un kernel sviluppato da Linus Torvald et al. Il kernel Linux è quasi completamente software libero però contiene alcuni software non liberi e per questo non viene utilizzato nelle distribuzioni completamente libere.
  • Linux-libre: Un progetto mantenuto dalla Free Software Foundation Latin America che elimina tutte le parti non libere dal kernel Linux.
  • Software non libero: Un software che non raggiunge la definizione di software libero. Esso non raggiunge una o più delle quattro libertà elencate nella definizione di software libero.
  • Proprietario: Sinonimo di Software non libero
  • Richard Stallman (RMS): Fondatore del progetto GNU e della Free Software Foundation.
  • Root: L'utente amministratore in un sistema GNU/Linux. È anche chiamato amministratore del sistema. Ha accesso a tutti i file e ha tutti i permessi.
  • Service as a Software Substitute (SaaSS): Software che è ospitato da un fornitore o un fornitore di servizi e reso disponibile via Internet.
    • Poiché non abbiamo alcun controllo su ciò che il server fa con i nostri dati (o l'accesso al software eseguibile stesso), dobbiamo attivamente rifiutare l'utilizzo di SaaSS, anche se funziona su software libero.
  • Codice Sorgente: Raccolta di istruzioni di computer scritte in un linguaggio di programmazione.
  • Tivoization: Creazione di un sistema che incorpora software sotto i termini di una licenza software copyleft (come la GPL), ma utilizza restrizioni hardware per impedire agli utenti di eseguire versioni modificate del software su quell'hardware.
  • Treacherous computing: Computer che impediscono agli utenti di apportare alcune modifiche nel sistema. L'imposizione di questo comportamento si ottiene caricando l'hardware con una chiave crittografica unica, inaccessibile al resto del sistema. **Consulta: Puoi fidarti del tuo computer?
  • Dispositivo tiranno (Tyrant device): Hardware che non consente agli utenti di installare un sistema operativo diverso o un sistema operativo modificato. Questi dispositivi hanno misure per bloccare l'esecuzione di qualsiasi cosa diversa dalle versioni di sistema "approvate". Ci riferiamo anche a questa pratica come Tivoization.

Revisioni

03/25/2012 - 11:26
Matsetes
06/30/2017 - 21:43
Libremind